Italiano | English

Cinque anni senza Michele Scarponi

Cinque anni senza Michele Scarponi

 

Venerdì 22 Aprile 2022

 

Sono passati 5 anni da quel 22 aprile 2017, giorno in cui Michele Scarponi (vincitore del Giro d’Italia 2011) morì a 38 anni investito da un furgone nella sua Filottrano (Ancona), mentre si allenava proprio in vista della corsa Rosa che sarebbe iniziata da lì a breve. 

Dopo 5 anni il sorriso coinvolgente di Michele non si è mai spento. E lo sanno bene anche i cicloamatori della Granfondo Matildica, che anche quest’anno passeranno davanti alla stele a lui dedicata sul ‘belvedere’ della salita di Cavandola. L’immagine del campione era stata inaugurata il 3 giugno 2018, scolpita nella pietra arenaria in 3 mesi da una squadra di 8 scultori, e presentata direttamente davanti al fratello di Michele, Marco, a mamma Flavia e al papà Giacomo. “È difficile in tragedie come questa trovare gente vera: qui l’abbiamo trovata” aveva ringraziato Marco visibilmente commosso. “Questa stele è anche un simbolo di una battaglia per la sicurezza in bici, perché morire in strada non è un fatto accettabile, ma inaccettabile”. 

La Granfondo nelle edizioni successive ha anche dedicato al campionissimo la ‘Salita del sorriso’, che da Ciano d’Enza arriva al monumento Scarponi attraverso 8 chilometri alla pendenza media del 4,4%, con punte anche del 13%, attraverso i castelli di Rossena e Canossa. Un’asperità che anche quest’anno sarà inserito nel percorso della 50esima edizione della Granfondo Matildica, e più precisamente in quello della ‘granfondo’ (149 chilometri con 2.750 metri di dislivello, il più lungo fra i tre disponibili), che a poco meno di 30 chilometri dall’arrivo deciderà la corsa. 

Di pari passo è proseguita la collaborazione con la fondazione Michele Scarponi, sempre presente sulle strade della Granfondo per pedalare e sensibilizzare sui temi della sicurezza stradale e della mobilità sostenibile. Tematiche al centro anche di questa edizione, organizzata nel più scrupoloso rispetto della sicurezza degli atleti in gara, come ha sottolineato anche il testimonial d’eccellenza Gilberto Simoni, presente alla 50esima edizione del prossimo 17 luglio.

Ricordiamo infine che è sempre possibile donare alla fondazione Michele Scarponi, impegnata su più progetti, tra gare juniores, una scuola di ciclismo dedicata al campione di Filottrano e diverse iniziative con le scuole, sempre dedicate alla sicurezza stradale.

GRANFONDO MATILDICA

Granfondo Matildica

ASD Cooperatori

ASD COOPERATORI

 

via Antonio Marro 2

42122 Reggio Emilia RE

P.Iva 01672740352

© 2022 A.S.D. Cooperatori

FOLLOW US

 

CONTATTI

granfondo@cooperatori.it