Italiano | English

Non solo una competizione

Non solo una competizione

 

Sabato 23 Luglio 2022

 

IL TALK SHOW DELLA MATILDICA CON MARCO SCARPONI E GILBERTO SIMONI. Lunedì 25 luglio alle ore 21.00

Nella serata che ha preceduto la Granfondo Matildica il bike village di Piazza della Vittoria ha ospitato un Talk Show dal titolo “La strada è di tutti, a partire dal più fragile” condotto da Francesco Ferrari.

Protagonisti di una interessante dibattito sul tema della sicurezza sulla strada sono stati Marco Scarponi, presidente della Fondazione Michele Scarponi, il Capo della segreteria politica della presidenza della Regione Emilia-Romagna Giammaria Manghi, l’Assessora allo Sport del Comune di Reggio Emilia Raffaella Curioni, il campione di ciclismo Gilberto Simoni, il presidente della Unione Europea del Ciclismo Enrico Della Casa ed il presidente della ASD Cooperatori Roberto Camorani.

Evidenziando grande capacità comunicativa Marco Scarponi ha stimolato il dialogo sui controlli, assai carenti in Italia, sulla prevenzione che attraverso l’educazione dovrebbe obbligatoria nelle scuole, e sulle infrastrutture spesso non appropriate o insistenti. La serata è stata anche l’occasione per leggere alcune parti del libro “Caro Michele” nel quale sono racchiuse ben 58 testimonianze di vita con Michele Scarponi raccontate da personaggi del mondo del ciclismo. Ad alcune di queste testimonianze hanno dato lettura giovani ciclisti della ASD Cooperatori e l’Handbiker Claudio Sorvillo. Il talk show, in versione televisiva, sarà trasmesso lunedì 25 Luglio da Telereggio, nell’ambito di una serata che a partire dalle ore 21.00 sarà interamente dedicata alla Granfondo Matildica comprendendo anche la sintesi della gara.   

 

UN PARCO AUTO NEL RISPETTO DEI CICLISTI E DELL’AMBIENTE

Fra le particolarità che hanno contraddistinto l’evento contrassegnato dal bollino “Eco-Green” hanno fatto la differenza anche le auto elettriche ed ibride fornite da Auto&Auto, concessionaria Nissan di Reggio Emilia. Erano 10 le auto Nissan impiegate fra i ciclisti sui percorsi di mediofondo e granfondo, due per l’inizio gara, quattro per direttori e vice-direttori di corsa, due per la giuria internazionale e due per il fine gara. Inoltre, 4 vetture sono rimaste esposte in Piazza della Vittoria nei tre giorni di apertura del bike village.

Un parco auto davvero al Top per la 50^ edizione della Matildica.

 

NONDASOLA

Durante la cerimonia di premiazione della Granfondo Matildica il presidente della ASD Cooperatori Roberto Camorani ha consegnato un assegno da 1000,00 € a Sarha Mineo Vicepresidente di Nondasola Onlus, associazione che dal 1995 combatte la violenza maschile sulle donne. La donazione deriva dall’iniziativa “Un mese per le donne” che la ASD Cooperatori aveva istituito nella fase di raccolta iscrizioni alla Granfondo nel periodo della Festa della Donna.

 

TROFEO VANNI LASAGNI

E’ andata alla Ciclistica Correggese la coppa intitolata al 2° Memorial Vanni Lasagni, il ciclista socio della Cooperatori scomparso nel maggio 2020 a causa di un malore mentre era in sella alla sua bicicletta.

Il riconoscimento è stato assegnato al gruppo sportivo correggese strettamente legato per valori sportivi e tradizioni alla ASD Cooperatori e con il quale in amicizia Vanni Lasagni amava condividere le sue pedalate.

Vanni Lasagni fu un fondista di rango, sempre disponibile ad aiutare i compagni di squadra e nei 35 anni vissuti in maglia Cooperatori partecipò a tutti i raduni del campionato italiano di Cicloturismo, contribuendo alla conquista di ben 17 titoli nazionali della società. A consegnare la coppa alla Ciclistica Correggese in Piazza della Vittoria sono intervenuti i famigliari di Vanni Lasagni.

 

GP MONTAGNA: DUE BELGI I PRIMI STRANIERI A TRANSITARE A CAVANDOLA. FRA LE DONNE LA SANTELIZ.

Alla sommità della salita di Cavandola, non lontano dal monumento dedicato a Michele Scarponi, era posizionato il Gran Premio della Montagna di entrambi i percorsi agonistici della 50^ edizione della Matildica. Agli stranieri in competizione era dedicata una speciale graduatoria dedicata a Canossa ed alla salita del Sorriso. Il primo ciclista in assoluto a transitare sulla linea del GPM è stato l’abruzzese Ettore Carlini del Team Hire Gallery, mentre i primi stranieri sono stati nell’ordine due ciclisti giunti dal Belgio: Kristof Houben e Michael Apers. Terzi stranieri con lo stesso tempo sono risultati essere il russo Sergei Pomoshnikov ed il ciclista del Liechtenstein Michele Paonine. In ambito femminile il Gran Premio della Montagna di Cavandola delle straniere lo ha fatto proprio la venezuelana Vanessa Santeliz che ha preceduto di ben 4 minuti la slovena Polona Itkin e di 8 minuti l’estone Kristi Kuldepp.

 

ANCHE IL SINDACO FRA I VOLONTARI DEL RISTORO DI REGNANO

Fra i nove ristori disseminati sui percorsi della 50^ Matildica quello di Regnano si è contraddistinto per la presenza attiva del Sindaco di Viano Nello Borghi fra i volontari. “E’ stato un servizio molto divertente” ha affermato l’assessore Stefano Consolini che ha coordinato il punto di ristoro”. “Sono veramente felice - gli ha risposto Roberto Camorani, presidente della Cooperatori - perchè fra i significati di manifestazioni come questa c’è proprio quello di ritornare a vivere insieme condividendo socialità ed obiettivi”

GRANFONDO MATILDICA

Granfondo Matildica

ASD Cooperatori

ASD COOPERATORI

 

via Antonio Marro 2

42122 Reggio Emilia RE

P.Iva 01672740352

© 2022 A.S.D. Cooperatori

FOLLOW US

 

CONTATTI

granfondo@cooperatori.it